Il Prestito Chirografario: la garanzia in una firma

Pubblicato il Pubblicato in Microprestiti, Mutui, Prestiti Dipendenti, Prestiti Pensionati, Prestiti Personali

Il Prestito Chirografario: la garanzia in una firma

 

Il Prestito Chirografario è una tipologia di Prestito erogato dalle Banche e dagli Istituti di Credito senza alcuna garanzia richiesta, nessuna ipoteca, pegno o fidejussione. Chirografario è un termine che deriva dal Greco e letteralmente significa “scritto a mano”: l’unica garanzia richiesta per il buon fine della pratica è la sola firma del Cliente.

 

Come può essere erogato il Prestito Chirografario

 

Il Prestito Chirografario è una tipologia di Prestito erogato dalle Banche e dagli Istituti di Credito senza alcuna garanzia richiesta, nessuna ipoteca, pegno o fidejussione. Chirografario è un termine che deriva dal Greco e letteralmente significa “scritto a mano”: l’unica garanzia richiesta per il buon fine della pratica è la sola firma del Cliente.Il Prestito Chirografario può essere erogato sottoforma di diverse tipologie di finanziamento, nello specifico:

  • Prestito Personale: è il Cliente stesso, che firmando il contratto di Prestito, si impegna al rimborso delle rate mese per mese;
  • Cessione del Quinto dello Stipendio: la garanzia è data dalla firma del Datore di Lavoro, azienda privata o pubblica amministrazione. Il Datore di Lavoro o l’amministrazione pubblica di competenza, si impegna per conto del lavoratore Dipendente, a trattenere mensilmente la rata dalla busta paga, versandola direttamente alla Banca o all’Istituto di Credito erogante. In questo caso, il documento che sancisce l’impegno del Datore di Lavoro è l’Atto di Benestare;
  • Cessione del Quinto della Pensione: la garanzia è data dalla firma dell’Ente Pensionistico di competenza. È compito dell’Inps trattenere l’importo della rata dalla Pensione e versarla in un secondo momento alla Banca o all’Istituto di Credito erogante. Anche qui l’impegno è dato dalla firma dell’Atto di Benestare;
  • Prestito Cambializzato: è garantito dall’esistenza dio un titolo di credito immediatamente esecutivo;
  • Prestito Finalizzato: ossia un prestito finalizzato all’acquisto di un bene o di uno servizio specifico. In questo caso è chi vende il bene o che presta il servizio che fa da tramite tra il Cliente finale e la Banca o l’Istituto di Credito attraverso delle apposite convenzioni. Il Cliente firmando il contratto si impegna al rimborso delle rate mensilmente.

 

Come richiedere un Prestito Chirografario

 

Il Prestito Chirografario può essere richiesto dai lavoratori dipendenti nel settore privato, pubblico, statale, dai Pensionati e dai Lavoratori Autonomi.

Ai lavoratori dipendenti basterà presentare alla Banca o all’Istituto di Credito scelto, l’ultima busta paga e l’ultimo Cud. Per i Pensionati basterà presentare l’ultimo Cud e l’ultimo cedolino della Pensione per tutti i Pensionati derivanti dal settore pubblico, ultimo Cud e Modello Obis per i Pensionati derivanti dal settore privato. Ultima dichiarazione dei redditi per tutti i Lavoratori Autonomi. Ricordiamo che assieme ai documenti di reddito, vanno presentati anche i documenti personali, carta di identità e codice fiscale.

 

Lascia un commento