Quali sono i tempi per ottenere un Prestito

Pubblicato il Pubblicato in Microprestiti, Mutui, Prestiti Dipendenti, Prestiti Pensionati, Prestiti Personali

Quali sono i tempi per ottenere un Prestito

 

Il Cliente, quando chiede un prestito alla Banca o all’Istituto di Credito, ha sempre la necessità di sapere entro quanto tempo entrerà in possesso dei soldi. Che sia per necessità per far fronte a delle spese impreviste o per non intaccare i risparmi, la scelta più facile e veloce e quella appunto di richiedere un Prestito ed è indispensabile per il Cliente sapere i tempi di erogazione di questo Prestito. La tempistica infatti, dopo l’approvazione della pratica una volta verificata la fattibilità, risulta essere la maggiore preoccupazione del Cliente.

 

Un Prestito può essere erogato sotto diverse forme, con iter lavorativi differenti, tempi di lavorazione differenti e di conseguenza anche tempi di erogazione che potrebbero variare a seconda della tipologia del Prestito richiesto. Di fatto non si può dire in generale e con precisione quanto tempo sia necessario per l’erogazione di un Prestito, bisogna comprendere i criteri di valutazione della Banca e dell’Istituto di Credito.

 

Cosa valuta la Banca e l’Istituto di Credito

 

I tempi di erogazione di un Prestito variano in base alla tipologia di Prestito scelta e all’affidabilità creditizia del Cliente, intesa come possibilità di rimborso del Prestito nei tempi e nei modi concordati in fase di firma del contratto.

 

L’affidabilità creditizia del Cliente o il merito creditizio è in assoluto il primo aspetto che viene valutato dalla Banca, e verificato attraverso le apposite Banche Dati, il cui compito è proprio quello di raccogliere informazioni su prestiti e finanziamenti, sia positive che negative. Tutte le persone che nella loro vita hanno richiesto almeno un prestito sono inserite in queste Banche Dati. A loro sono associate informazioni positive quando non hanno mai avuto problemi ad ottenere e a restituire prestiti e non avranno problemi nelle future richieste di accesso al credito. I dati positivi infatti costituiscono una referenza creditizia positiva, attestando che i pagamenti sono sempre stati fatti nei termini previsti e quindi sono sicuramente un valore aggiunto quando si richiede un prestito. Di contro, chi ha avuto problemi a pagare le rate risulta invece segnalato come Cattivo Pagatore con la conseguenza di avere maggiore difficoltà ad accedere al credito. Un altro aspetto molto importante che incide sui tempi di erogazione di un prestito è la politica interna della Banca o dell’Istituto di Credito per effettuare i controlli e valutare quindi la fattibilità della richiesta.

 

Come ultimo aspetto ma non da meno importante, è l’importo della cifra richiesta in quanto nel caso di importi elevati, la valutazione della richiesta potrebbe richiedere più tempo allungando quindi i tempi di erogazione del Prestito.

 

 

Lascia un commento